Tutto è riparato. Il motore si può riaccendere. Basta un segnale del capo-meccanico e la gara ricomincia. Fino ad adesso il lavoro è stato dei tecnici, ora tocca ancora al pilota avere la grinta per mettersi in gioco. Certo le auto che prima aveva superato ora forse sono in testa, le condizioni della corsa sono un po’ cambiate, ma non può perdersi d’animo. E’ il momento di rischiare, fidandosi che il lavoro fatto ai box porterà il suo frutto nel tratto di gara ancora tutto da vivere.

Maria è la donna che cambia la storia. Il suo mettersi in gioco con una semplice parola mette in circolo l’amore di Dio per guarire un’umanità malata e stanca. La potenza dell’Altissimo si inginocchia davanti a questa fanciulla e aspetta con ansia che ella si fidi del progetto da sempre pensato per lei. Quel che è vero per la storia del mondo, rimane vero anche per la nostra piccola storia quotidiana: Dio aspetta il nostro sì per trasformarci con il suo Amore e renderci capaci di compiere grandi cose: siamo disposti ad accettare la sfida?