Ciao a tutti,

innanzitutto spero stiate bene. Quanto tempo che non ci si sente!

Da esterno osservo i cambiamenti che si succedono in diocesi, tra spostamenti, nuove unità pastorali ecc… ma sono felice di vedere che il progetto di Joxv continua e ha trovato una sua strada.

Siamo partiti ormai più di due anni fa da un foglio bianco, un’idea gettata in terra da don Paolo e don Carlo a cui siamo stati chiamati a partecipare, idea che è germogliata ed è diventata una bella pianticella.

Alcuni rami si sono ben sviluppati, altri meno, e qualcuno è ancora in gemma.

Non so come procedano progetti specifici o più locali ma vedo che la parte social procede bene e con risultati soddisfacenti, facebook mi sembra il più seguito, il canale youtube è una bella realtà, e l’aver offerto sussidi come quello dell’avvento o del Grest dimostra anche una vitalità propositiva non indifferente.

Analizzando i dati al momento raggiungiamo un pubblico più adulto che non di ragazzi, ma l’importante è consolidare le basi del progetto e continuare su questa strada e non perdersi di fronte ai mille impegni che ognuno di noi ha nel proprio quotidiano e alle difficoltà che inevitabilmente abbiamo affrontato in questo particolare periodo storico.

Ecco, tornando alla nostra pianticella, un ramo che si è un po’ seccato è quello relativo al sito, in cui vi ho invitati a leggere queste righe, dove l’ultimo articolo caricato risale a febbraio.

Naturalmente un sito senza aggiornamenti perde un po’ del suo fascino, così mi sono concentrato su cosa potessi fare per non farlo sembrare abbandonato.

Distruggere per ricostruire

Ho pensato che probabilmente la struttura del sito vi abbia scoraggiato nell’alimentarlo, così ho buttato giù la casa e l’ho ricostruita cercando un sistema di più facile utilizzo e fruizione.

Ho reimpostato il tutto su piattaforma WordPress, che magari conoscete, e che è anche quella su cui è stato rifatto il sito dell’Araldo e il sito della diocesi.

Non essendo più gli articoli il “core” del sito ho rimodellato la home page, mettendo un social wall, ossia un’area dove sono caricati gli ultimi post scritti sui social e una sezione con gli ultimi video di youtube. Tutto viene caricato in automatico, non in tempo reale perchè serve qualche oretta, ma per ora va bene così e il sito si autopopola da sé.

Alla fine della lettura vi invito a cliccare il nostro logo per andare in home page e dirmi cosa ne pensate.

Non ho reimportato ancora gli user, quindi vi chiedo, per chi lo volesse, di registrarvi DA QUI in modo che possiate tornare ad alimentare questo ramo rinsecchito.

Sicuramente Paolo e Carlo, di modo che possa farvi amministratori generali del nuovo sito, o chi mi direte voi.

Al momento mi sembra di avervi detto le cose principali. Mi scuso per aver deciso tutto in autonomia ma mi rattristava vedere un lavoro andare a perdersi.

Si sta facendo settembre, vi saluto e vi abbraccio

Davide